Il fattore di contenuto 'c' indica quanto inciderebbe negativamente la perdita dell'edificio e di quanto ivi presente. Il fattore di dipendenza ‘d' valuta l'impatto di un incendio sulle attività che si svolgono nell'edificio. Definisce quindi l'aspetto economico dell’ "esposizione"  Il livello di protezione. Il livello di protezione è la componente probabilistica della valutazione del rischio di incendio. Lo scenario peggiore si verifica solo se la protezione non funziona; quindi maggiore è il livello di protezione, più bassa sarà la probabilità di incendio da caso peggiore. Il Livello di protezione D per gli edifici e quanto ivi presente è definito come il prodotto del fattore 'W' dei sistemi idrici antincendio, il fattore 'N' dì protezione normale, il fattore 'S' di protezione speciale e il fattore ‘F’ di resistenza al fuoco. Il Livello di protezione 'D1' per gli occupanti è definito come il prodotto del fattore W protezione normale e del fattore 'U' di fuga. Il Livello di protezione ‘D2' per le attività è definito come il prodotto del fattore W dei sistemi idrici antincendio, del fattore `N' protezione normale, del fattore 'S' di protezione speciale e del fattore 'Y' di messa in salvo.